Linea Gustav

Percorso della memoria.

Linea Gustav

Descrizione

Sant'Apollinare è uno dei comuni che fanno parte del "percorso della memoria". 

Un percorso che comprende i luoghi più significativi che furono teatro della più aspra e cruenta battaglia sul suolo italiano nella seconda guerra mondiale tra settembre del 1943 e maggio 1944.  

Il territorio di Sant'Apollinare, infatti, era percorso dalla famosa  Linea Gustav  costruita dai tedeschi che andava dall'Adriatico al Tirreno dividendo sostanzialmente  il nord dal sud d'Italia e ostruendo il passaggio degli Alleati verso Roma. 

La Gustav era una barriera naturale, una fortezza della quale i due complessi di Monte Cairo e degli Aurunci rappresentavano i bastioni, e i corsi d'acqua del Rapido del Gari e del Garigliano il fossato. Il centro della linea Gustav era costituito dalla Valle del Liri, larga 10 kilometri. Il paese di Sant'Apollinare ha pagato uno dei più alti tributi. Il sacrificio  è durato vari mesi con la distruzione quasi totale del centro urbano. Ogni anno in tutti i paesi che si attestavano sulla linea Gustav c'è la commemorazione di quei tristi giorni con la cosiddetta "Giornata della Memoria", una giornata importante con la duplice funzione: da una parte c'è il ricordo in onore dei caduti  in battaglia e delle popolazioni massacrate dalle bombe, dall'altra un monito per il futuro affinché la guerra non sia usata come soluzione delle nazioni. Ora però, che è passato tanto tempo, il perdono si va sostituendo al rancore, e la popolazione è pronta ad accogliere tutti coloro che hanno fatto quella guerra da entrambi i fronti, perché riconosce che tutti loro erano parti di un gioco perverso manovrato da altri. Tutti loro hanno sofferto e molti sono morti. Lo testimoniano i grandi cimiteri distribuiti sul territorio.

 


La linea Gustav
San Vittore del Lazio uno dei comuni del Gran Percorso della Memoria

Modalità di accesso

Si accede alla struttura principale sito in Comune di Sant'Apollinare.

Come arrivare

Comune di Sant'Apollinare

mappa

Costi

Non sono previsti costi.

Luoghi collegati

Sede Comunale

Piazza del Municipio, 4

Sede Comunale

Galleria

Ulteriori informazioni

Il casino del Cav. Giuseppe di Cicco

Il cavaliere è una storia vivente. Egli era ragazzo quando la Guerra si è sviluppata violentemente e concretamente a ridosso della linea GUSTAV che attraversava il paese. La sua casa era la residenza del generale Kesserlring, figura di prestigio della resistenza tedesca. Egli vi racconta le gesta dei personaggi degli eserciti che si confrontarono sulla linea e non sempre i militari tedeschi, sono dipinti negativamente, anzi in qualche caso egli narra di essere stato addirittura salvato. 

Nella sua casa sono anche conservate le reliquie di San Benedetto, Santa Scolastica e di Sant'Andrea Apostolo.

Ultimo aggiornamento: 20-03-2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri